DEFAULT 

Il papa incontra gli infermieri

Вера 0 comments

Una brava donna, anche coraggiosa, al punto da discutere con i medici. Una carezza, un sorriso, è pieno di significato per il malato. La sua costituzione, confermata da alcuni giorni dal Parlamento italiano, mette meglio in luce il valore delle professioni infermieristiche e garantisce una maggiore valorizzazione della vostra professionalità. La cosa che più mi è rimasta impressa è la carezza e l'umanità di cui parlava Papa Francesco. E tante vite, tante vite si salvano grazie a voi! Ma il Papa non ha dimenticato i problemi che tutti i giorni affrontano gli infermieri nella loro professione, dando anche una tirata di orecchi a chi gestisce e programma la sanità.

Iscriviti alla Newsletter. Una carezza, un sorriso, è pieno di senso per il malato". Ascolta il servizio con la voce del Papa.

Domina

Argomenti Papa Francesco udienze medicina e salute bambini. Radio Vaticana Musicale: l'arpeggio.

Lylah

Papa Francesco agli infermieri: "Non dimenticatevi della medicina delle carezze: è tanto importante! Una carezza, un sorriso, è pieno di senso per il malato".

Dominastudios

Ascolta il servizio con la voce del Papa. Il cammino comune che compite vi consente non solo di avere una sola voce e una maggiore forza contrattuale, ma anzitutto di condividere valori e intenti che sono alla base del vostro operato.

Papa Francesco e gli infermieri

Si tratta di funzioni complesse e molteplici, le quali toccano ogni ambito della cura, e che adempite in collaborazione con gli altri professionisti del settore. Stando a contatto con i medici e con i familiari, oltre che con i malati, diventate negli ospedali, nei luoghi di cura e nelle case il crocevia di mille relazioni, che richiedono attenzione, competenza e conforto.

Zierliche modelle

Ed è proprio in questa sintesi di capacità tecniche e sensibilità umana che si manifesta in pieno il valore e la preziosità del vostro lavoro. Prendendovi cura di donne e di uomini, di bambini e anziani, in ogni fase della loro vita, dalla nascita alla morte, siete impegnati in un continuo ascolto, teso a comprendere quali siano le esigenze di quel malato, nella fase che sta attraversando.

Davanti alla singolarità di ogni situazione, infatti, non è mai abbastanza seguire un protocollo, ma si richiede un continuo — e faticoso!

Rollenspiele

Non dimenticate". Secondo Francesco"davanti alla singolarità di ogni situazione, infatti, non è mai abbastanza seguire un protocollo, ma si richiede un continuo - e faticoso!

Radio Vaticana Musicale: l'arpeggio. Quello che svolgete è un lavoro usurante, oltre che esposto a rischi, e un eccessivo coinvolgimento, unito alla durezza delle mansioni e dei turni, potrebbero farvi perdere la freschezza e la serenità che vi sono necessarie", ha aggiunto papa Francesco. Una carezza, un sorriso, è pieno di significato per il malato. Il nostro dossier sul futuro dei mari.

Tutto questo fa della vostra professione una vera e propria missione, e di voi degli 'esperti in umanità ', chiamati ad assolvere un compito insostituibile di umanizzazione in una società distratta, che troppo spesso lascia ai margini le persone più deboli, interessandosi solo di chi 'vale', o risponde a criteri di efficienza o di guadagno".

La tenerezza è la chiave per capirlo, ed è anche una medicina preziosa per la sua guarigione. Non stancatevi mai di stare vicini alle persone con questo stile umano e fraterno, trovando sempre la motivazione e la spinta per svolgere il vostro compito. Quello che svolgete è un lavoro usurante, oltre che esposto a rischi, e un eccessivo coinvolgimento, unito alla durezza il papa incontra gli infermieri mansioni e dei turni, potrebbero farvi perdere la freschezza e la serenità che vi sono necessarie", ha aggiunto papa Francesco.

  • Essendo il numero di posti disponibile, su indicazione della Prefettura Vaticana, al massimo per 6.
  • E grazie a quelle cose, io sono sopravvissuto.
  • Il Santo Padre ha affrontato l'argomento della nostra professione con parole che sono andate dritte al cuore ,ha parlato di una professione che è " crocevia di mille relazioni " e " sintesi di capacità tecniche e sensibilità umana ".
  • Se hai dubbi, puoi consultare le risposte alle domande più frequenti.
  • M Sportello CO.
  • Infermieri in festa per i neo laureati.

Siate anche attenti al desiderio, talora inespresso, di spiritualità e di assistenza religiosa, che rappresenta per molti pazienti un elemento essenziale di senso e di serenità della vita, ancora più urgente nella fragilità dovuta alla malattia. In tutto il suo ministero, Gesù è stato vicino ai malati, li ha accostati con amorevolezza e tanti ne ha guariti. Una carezza, un sorriso, è pieno di significato per il malato.

Cerco badante uomo roma73 %
Donna offre sesso gratis67 %
Giovani ragazzi fanno sesso84 %
Incontri sesso fano16 %

Non dimenticatelo. Stando con i malati ed esercitando la vostra professione, voi stessi toccate i malati il papa incontra gli infermieri, più di ogni altro, vi prendete cura del loro corpo. La tenerezza è la chiave per capirlo, ed è anche una medicina preziosa per la sua guarigione.

Non stancatevi mai di stare vicini alle persone con questo stile umano e fraterno, trovando sempre la motivazione e la spinta per svolgere il vostro compito. Quello che svolgete è un lavoro usurante, oltre che esposto a rischi, e un eccessivo coinvolgimento, unito alla durezza delle mansioni e dei turni, potrebbero farvi perdere la freschezza e la serenità che vi sono necessarie.

Il discorso di Papa Francesco è stato magnifico, semplice, completo e vero. Cerca Menu. Il Suo discorso ha puntato dritto verso i temi e le criticità che la nostra professione esprime. Il nostro dossier sul futuro dei mari.

State attenti! Chiedete senza pretendere; non solo aspettatevi un sorriso, ma anche offritelo a chi si dedica a voi. Nessuno quindi dia per scontato quanto gli infermieri fanno per lui o per lei, ma nutra sempre per voi il senso di rispetto e gratitudine che vi è dovuto.

Kali

Ma sempre come infermiera poi è arrivata in Argentina. E grazie a quelle cose, io sono sopravvissuto. La ringrazio tanto!

IL PAPA INCONTRA GLI INFERMIERI

La ringrazio. E vorrei nominarla qui, davanti a voi: suor Cornelia Caraglio.